Le Origini del Castello

Il Castello Feudale Ai Nove Merli nasce in epoca medievale come presidio militare all’interno della Castellata di Piossasco con origini attorno all’anno mille, per il controllo dall’alto della via che univa Torino a Pinerolo.
Il nucleo dell’insediamento originario è infatti testimoniato dai ruderi del Gran Merlone rimasti a seguito della battaglia della Marsaglia, contro le truppe francesi, nel 1693.
A essi si affianca Palazzo De Rossi di epoca settecentesca, edificio mai terminato.
La famiglia dei Conti Piossasco, primi proprietari del castello, si è espansa in varie ramificazioni (la più numerosa i Piossasco De Folgore diede origine a nove linee genealogiche, da qui la leggenda dei “Nove Merli”) e fu nei secoli un’influente dinastia, fino a diventare uno dei quattro contadi del Piemonte medievale alla corte dei Savoia, con un proprio rappresentante in occasione di ogni evento importante della dinastia sabauda.
L’ultima discendente dei Piossasco fu Gabriella Delfina Piossasco di None che abitò il castello fino al 1933 quando anche questo ramo della famiglia si estinse.